Home Informazioni dai media...
INFORMAZIONI DAI MEDIA PDF Stampa E-mail

Tratto dal sito del programma "Il Giardino di Albert" trasmesso dalla Radio Svizzera Italiana pubblichiamo la trasmissione alla quale ha preso parte Carlo Muzio, neuropsichiatra infantile,docente presso l'Università degli Studi di Pavia nonchè collaboratore in molti lavori pubblicati sul nostro sito.

 

"Conosciuta un tempo come “cecità alle lettere”, cosa sappiamo oggi delle dislessia? E quanti sono i bambini dislessici nelle scuole della Svizzera Italiana?
Saper leggere è una delle prime abilità che ogni bambino acquisisce nel suo percorso scolastico, a volte però sorgono delle difficoltà, così che la lettura può diventare un dramma e portare il bambino a vivere momenti di grande frustrazione. E’ quello che succede di solito quando un disturbo specifico dell’apprendimento come la dislessia non viene diagnosticato. Ma che cos’è esattamente la dislessia? Quanti sono oggi i bambini affetti da questo disturbo? E come è possibile affrontarlo? Un recente studio del Dipartimento Formazione e Apprendimento (DFA) della SUPSI, finanziato dal Fondo Nazionale Svizzero per la Ricerca, ha fornito una fotografia della situazione nella Svizzera Italiana, lasciando emergere importanti elementi che permetteranno di capire come aiutare i bambini affetti da questo disturbo.
Ospiti:
Carlo Muzio, neuropschiatra infantile, docente presso l’Università degli Studi di Pavia
Fabio Leoni, psicologo, docente e ricercatore presso il Dipartimento di Formazione e Apprendimento (DFA) della SUPSI
Feliciana Tocchetto, pedagogista, docente e ricercatrice presso il DFA della SUPSI"


radio24

 

PRIMA PARTE

 

Un ascoltatore della provincia di Varese, Roberto di Giandomenico, ci scrive per raccontare la storia densa di difficoltà e di coraggio della sua bambina dislessica. Sono moltissimi gli italiani dislessici, che manifestano cioè un DSA, un disturbo specifico dell'apprendimento, che si può e si deve superare attraverso una corretta e precoce riabilitazione che permetta loro l'integrazione scolastica ed un pieno accesso alla scuola ed alla conoscenza. Per parlarne sentiamo l'ascoltatore e il Sen. Franco Asciutti, tra i relatori di un importante disegno di legge che riconsce i DSA e predispone modalità di insegnamento e di valutazione specifiche per i soggetti dislessici.

 

SECONDA PARTE

 

Seconda parte della nostra inchiesta sulle difficoltà delle persone dislessiche, che presentano cioè un DSA ossia un Disturbo Specifico dell'Apprendimento, ad accededere alla conoscenza e ad inserirsi prima nel mondo della scuola e spesso in molti altri contesti sociali dopo. Oggi ci sofferemero, attraverso le testimonianze di due mamme di ragazzi dislessici, sull'importanza chiave di una diagnosi precoce nell'educazione e nella messa a punto della terapia più adatta alla riabilitazione dei ragazzi. Saranno con noi Claudia Cappa, ricercatrice di Disturbi specifici dell'apprendimento presso il CNR di Torino ed Antonietta Giau, attiva in Sardegna presso un'associazione che è punto di riferimento per tutti i genitori alle prese con la gestione di ragazzi con DSA.

 

ULTIMA PARTE

 

Ultima puntata dedicata ai disagi e agli ostacoli della dislessia. Oggi ascolteremo la testimonianza di due dilessici che "che l'hanno fatta", che hanno cioè trovato il modo, la forza e l'opportunità di superare le difficoltà di apprendimento dei dislessici e che hanno deciso di mettere la propria forza e la propria esperienza al servizio deli altri. Sarà con noi Antonella Amodio, dislessica plurilaureata, docente del Corso di laurea in Logopedia dell'Università Cattolica di Roma distaccata a Potenza e mamma di una bambina dislessica per la quale ha scritto il libro "Il Laribinto, viaggio nella dislessia". Nella seconda parte del programma assieme a Cesare Porcelli, psicologo presso l'Unità ospedaliera di neuropsichiatria dell'infanzia e dell'adolescenza dell'Asl provinciale di Bari, parleremo invece dell'altissima percentuale di ragazzi con disturbi specifici dell'apprendimento non diagnosticati all'interno delle carceri minorili.

 


tg3

 

Intervista al TGR Piemonte di Paola Guglielmino e Carlo Muzio in occasione del convegno LA SCUOLA CHE VORREI: creare una progettualità per DSA sul territorio di Settimo Torinese - 22 maggio 2010

 

 

 

 


 

Sul sito della DEAGOSTINI SCUOLA parlano dei DSA e viene citato il questionario RSR-DSA

Italiano: Disturbi specifici di apprendimento
di Paola Brezzo

Particolarmente interessante e utile è il “Questionario RSR-DSA, uno strumento utile per l’individuazione dei casi a rischio o sospetti di Disturbi Specifici di Apprendimento”. A differenza dei test che vengono somministrati ai bambini, questo questionario è rivolto a insegnanti e genitori: indaga le capacità scolastiche e fornisce informazioni generiche sulle abilità neuropsicologiche di base e sul comportamento ed è disponibile in più versioni, a seconda dell’età dei bambini (chi fosse interessato al questionario, potrà mettersi in contatto con Claudia Cappa, ISAC CNR, scrivendo a claudia.cappa@cnr.it )

 

Per leggere tutto l'articolo clicca  QUI

 

 

 
Designed by vonfio.de